Corso RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

Il CORSO RLS

corso rls responsabile sicurezza sul lavoro

Tale percorso formativo deve far raggiungere al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza designato (RLS) adeguate conoscenze circa i rischi lavorativi esistenti negli ambiti in cui esercita il proprio incarico.

Il RLS deve conseguire anche adeguate competenze sulle principali tecniche di controllo e prevenzione dei rischi connessi, nonché principi giuridici comunitari e nazionali, legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro; deve conoscere i principali soggetti coinvolti e relativi obblighi e aspetti normativi della rappresentanza dei lavoratori e tecnica della comunicazione.

La figura di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è obbligatoria per tutte le aziende, in quanto disposto dal D.Lgs. 81/08 all’art 47 comma 2, che evidenzia in questo modo l’importanza di tale figura nel sistema di prevenzione della sicurezza in ambito aziendale.

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) ha diritto ad una formazione specifica in materia di salute e sicurezza, indicata nell’art. 37 del D. Lgs. 81/08 che ne sancisce i contenuti, la durata e le modalità.

 

Attestato

Al termine del percorso verrà rilasciato un attestato comprovante l’avvenuta formazione, della validità di 5 anni su tutto il territorio nazionale.

Durata del corso

Il corso ha una durata di 32 ore

Frequenza

I partecipanti dovranno avere un frequenza non inferiore al 90% delle ore programmate.

Durante il percorso formativo saranno svolte verifiche di accertamento come quesiti a risposta multipla ed esercitazioni, in attinenza alla normativa vigente e per garantire una miglior fruizione dell'intero percorso formativo.

I nostri tutor saranno a disposizione del candidato durante tutto il percorso formativo. Se il candidato non supera il test di valutazione potrà ricevere assistenza immediata dal tutor e, successivamente riprovare il test di verifica finale.

PROGRAMMA DEL CORSO

Ai moduli generici di seguito riportati, si andranno ad aggiungere le specifiche materie in base alla classe di rischio individuata per la propria azienda.

  • La gerarchia delle fonti giuridiche
  • Le Direttive Europee
  • La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale
  • L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro e il D.Lgs. 81/08
  • Statuto dei Lavoratori e normativa sulla assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali
  • La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, etc.
  • Le norme tecniche UNI, CEI e loro validità
  • Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni
  • La gerarchia delle fonti giuridiche
  • Le Direttive Europee
  • La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale
  • L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro e il D.Lgs. 81/08
  • Statuto dei Lavoratori e normativa sulla assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali
  • La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, etc.
  • Le norme tecniche UNI, CEI e loro validità
  • Il sistema delle prescrizioni e delle sanzioni
  • Vigilanza e controllo
  • Informazione, assistenza e consulenza
  • Organismi paritetici e Accordi di categoria
  • Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione
  • Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni
  • Informazione sui criteri, metodi e strumenti per la valutazione dei rischi (Linee guida regionali, modelli basati su check list
  • Contenuti e specificità del documento di valutazione dei rischi: metodologia della valutazione e criteri utilizzati
  • Individuazione e quantificazione dei rischi, misure di prevenzione adottate o da adottare
  • Priorità e tempistica degli interventi di miglioramento
  • Definizione di un sistema per il controllo della efficienza e della efficacia nel tempo delle misure attuate
  • Il documento di valutazione dei rischi interferenti negli appalti (DUVRI)
  • I processi di comunicazione organizzativa
  • Gli strumenti per la trasmissione delle informazioni
  • La tipologia delle informazioni sulla sicurezza
Gli aspetti psicologici della sicurezza lavorativa; La dinamica psicologica dell’infortunio; I fattori critici per prevenire gli infortuni; La responsabilizzazione delle persone
  • Il rischio rumore
  • Il rischio vibrazioni
  • Il rischio da radiazioni ionizzanti, non ionizzanti e ottiche
  • Il rischio da campi elettromagnetici
  • I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI): criteri di scelta e utilizzo
  • Il quadro legislativo antincendio e il Certificato di Prevenzione Incendi
  • La gestione delle emergenze
Il rischio incendio ed esplosione
  • Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale
  • Il rischio da ambienti di lavoro
  • Il microclima
  • L’illuminazione
  • Il rischio videoterminali
  • Il rischio movimentazione manuale dei carichi
  • La classificazione degli agenti chimici
  • I rischi derivanti da esposizione ad agenti chimici, cancerogeni e mutageni
  • La protezione da agenti biologici
  • Il rischio elettrico
  • Il rischio meccanico, Macchine, Attrezzature

7. Verifiche intermedie

8. Verifica finale di apprendimento

Richiedi
Preventivo

Compila il modulo per essere ricontattato e ricevere un preventivo ad hoc per la tua azienda!

Parla con
un nostro tutor

Contattaci per ricevere ulteriori informazioni sui corsi di formazione nella Regione Marche